Il crinale della Val Trebbia, il Pian Perduto e Pietra di Corvo: a caccia di botanica!

Facile escursione sul crinale Trebbia-Tidone tra vegetazione rupicola, faggete, insediamenti neolitici e dell’Età del Bronzo con la leggenda diabolica dei Sassi Neri. 

DOMENICA 24 AGOSTO h 08:30 – BOBBIO

Escursione facile per tutti alla scoperta del crinale della media Val Trebbia immersi in boschi molto vari grazie agli affioramenti ofiolitici che diversificano notevolmente i suoli e, di conseguenza, la vegetazione presente. Affioramenti che hanno permesso insediamenti già 8000 anni fa con importanti ritrovamenti archeologici e la grande resistenza dei celti liguri a cadere sotto il dominio di Roma. Non dimentichiamoci della rabbia del Diavolo contro S. Colombano che qui si è manifestata con forme geologiche molto particolari e la convinzione, fino al ‘800, della presenza di un vulcano attivo!

  • Difficoltà: TURISTICA (vedi sotto la spiegazione) 
  • Durata: circa 4 ore (al netto delle pause)
  • Sviluppo: circa 8,5 km
  • Dislivello in salita: circa 450 m (somma delle salite)
  • Prenotazione: OBBLIGATORIA via email dsogni@gmail.com o 333-7324127 (Daniele) entro le ore 19.00 di SABATO 21 AGOSTO.
  • Costo: 8 € adulti – 5 € minori (comprende assicurazione, accompagnamento della guida con ricevuta fiscale)
  • Bambini/ragazzi: adatto anche ai ragazzi abituati al cammino dagli 8 anni. I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona adulta responsabile per legge.
  • Ritrovo: ore 08:30, piazza XXV Aprile, Bobbio (SS45), di fronte alla Pizzeria Punto Verde per portarci poi alla partenza dal sentiero.
  • Non è previsto il pranzo al sacco.
  • Tipo di fondo: sentiero e mulattiera (asfalto 0,3 km).
  • Abbigliamento: è consigliato un abbigliamento a strati, portare sempre nello zaino un k-way o mantellina per la pioggia, occhiali da sole, crema solare e cappellino. Si consiglia di lasciare in auto un ricambio completo asciutto.
  • Calzature: sono necessari scarponcini da escursionismo con suola vibram o equivalente con buona presa e scolpitura (non sono adatte le scarpe da ginnastica).
  • Acqua: portare sempre almeno 1,5 l.
  • Andatura: sarà garantita per permettere a tutti di partecipare senza eccessiva fatica, non si tratta di un’escursione competitiva.

Per informazioni e prenotazioni:
Guida ambientale escursionistica Daniele Sogni
cell. 333 – 73 24 127
email: dsogni@gmail.com

INFORMAZIONI DI SICUREZZA:

  1. Si prega di avvisare la guida per qualsiasi necessità relativa all’escursione, con particolare riferimento ad eventuali problemi di salute, fobie o allergie.
  2. In caso di rinuncia si prega di informare tempestivamente via telefonica la guida.
  3. La partecipazione all’escursione è soggetta al pieno rispetto delle direttive fornite dalla guida. Per motivi di sicurezza la guida si riserva di modificare l’escursione in qualsiasi momento.

LIVELLO DI DIFFICOLTA’ T = Turistico. Itinerari su stradine, mulattiere o comodi sentieri, segnalati con continuità al piano di calpestio,preferibilmente riportati anche in topografia, che presentano dislivelli e sviluppi modesti (max 3-400 m di dislivello in salita su 7-9 km), in zone relativamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua avviene su ponticelli dotati di mancorrente, dove agevole risulta approvvigionarsi di cibo o d’acqua potabile, trovare rapidamente riparo in caso di intemperie, chiamare aiuto in caso di infortunio. E’ percorribile anche da famiglie con bambini o anziani e, in generale, da persone in buona salute che svolgano senza difficoltà una normale attività fisica, che conoscano l’ambiente di svolgimento, il suo clima ed i potenziali pericoli legati alla fauna ed alla flora in misura sufficiente ad approntare abbigliamento, calzature e comportamenti adeguati e che posseggano una minima capacità di orientamento intuitivo.